open menu

Assicurazione merci durante il trasporto: cosa fare in caso di sinistro?

Le seguenti istruzioni vengono fornite ad integrazione o maggior precisazione di quanto indicato sul retro del certificato di assicurazione, se emesso.

Merce non pervenuta a destino

L’Assicurato o il ricevitore delle merci, ricevuta la comunicazione del danno dallo Spedizioniere (Furto o distruzione della merce per Incendio o altro evento), deve:

  1. Stabilire l’ammontare previsto del danno
  2. Informare immediatamente il proprietario delle merci o il proprio cliente e LC Larizza Consulting, precisando la natura e il valore presunto del danno
  3. Inviare lettera di responsabilizzazione al vettore / spedizioniere / compagnia di navigazione al quale è stato commissionato il trasporto (vedi allegato).

Se il valore del danno è inferiore a € 1.500,00 l’assicuratore rinuncia a eseguire la perizia e per ottenere l’indennizzo sarà sufficiente inviare all’assicuratore i seguenti documenti:

  • Avviso di sinistro ricevuto dallo Spedizioniere
  • Lettera di responsabilizzazione inviata al Vettore/Spedizioniere / Compagnia di navigazione al quale è stato commissionato il trasporto
  • Copia della fattura di vendita e relativo packing list
  • Valorizzazione del danno
  • Fotografie del danno.

Se il danno è superiore a € 1.500,00 l’assicuratore provvederà ad incaricare il perito e dovrai attendere le istruzioni dell’Assicuratore.

Merce pervenuta a destino con danno evidente alla confezione

Il ricevitore deve seguire le seguenti linee guida:

  1. Aprire i pacchi in presenza del vettore
  2. Dato che, in questo caso, non si deve rilasciare a Vettori / Autorità Portuali e/o Doganali ricevute prive delle dovute osservazioni, scrivere sul documento di consegna la natura del danno o la mancanza di merce, con riserva di documentare l’esatto ammontare del risarcimento richiesto. Il vettore deve firmare la riserva accettandola!.
  3. Stabilire l’ammontare previsto del danno
  4. Informare immediatamente il proprietario delle merci o il proprio Cliente e LC Larizza Consulting, precisando il valore presunto del danno.
  5. Inviare lettera di responsabilizzazione al vettore/spedizioniere/compagnia di navigazione al quale è stato commissionato il trasporto.

Se il valore del danno è inferiore a € 1.500,00 l’assicuratore rinuncia a eseguire la perizia e per ottenere l’indennizzo sarà sufficiente inviare all’assicuratore i seguenti documenti:

  • Avviso di sinistro ricevuto dallo Spedizioniere
  • Lettera di responsabilizzazione inviata allo Spedizioniere al quale è stato commissionato il trasporto
  • Copia della fattura di vendita e relativo packing list
  • Valorizzazione del danno
  • Fotografie del danno.

Se il danno è superiore a € 1.500,00 l’assicuratore provvederà ad incaricare il perito e si dovranno attendere le istruzioni dell’Assicuratore.

Contenitore pervenuto a destino con sigillo originale intatto o collo pervenuto a destino all’apparenza intatto

Il ricevitore deve aprire i pacchi assolutamente entro:

  • 3 giorni (spedizione marittima)
  • 7 giorni (spedizione terrestre CMR)
  • 14 giorni (spedizione aerea) dal giorno di ricevimento della merce

Poi deve stabilire l’ammontare previsto del danno e inviare una lettera di responsabilizzazione al vettore con data certa (posta raccomandata, telegramma o fax o mail certificata) entro e non oltre giorni:

  • 3 giorni (spedizione marittima)
  • 7 giorni (spedizione terrestre CMR)
  • 14 giorni (spedizione aerea) dal giorno di ricevimento della merce.

Nella comunicazione precisare: la natura del sinistro e il valore presunto del danno specificando che la merce o il collo container è a disposizione per accertamenti.

Infine bisogna informare immediatamente il proprietario delle merci o il proprio Cliente e LC Larizza Consulting e tenere a disposizione degli assicuratori la merce fino a loro diverso avviso.