open menu

Risarcimenti più rapidi grazie alla Convenzione tra Assicuratori CARD

Risarcimenti più rapidi grazie alla Convenzione tra Assicuratori CARD

La nuova Convenzione tra Assicuratori per il Risarcimento Diretto (CARD) si applica ai sinistri avvenuti a partire dal 1 marzo 2017.

La Convenzione - in attuazione dell’art.13 del Decreto del Presidente della Repubblica del 18 luglio 2006, n. 254 - definisce le regole di cooperazione tra imprese assicuratrici in ordine alla organizzazione e alla gestione del sistema di risarcimento diretto. 

Con la sottoscrizione della Convenzione, ogni impresa assume una duplice veste:

  • quella di Gestionaria quando provvede alla trattazione e alla liquidazione del sinistro in nome e per conto dell’impresa assicuratrice del veicolo civilmente responsabile
  • quella di Debitrice quando i danni provocati dal proprio assicurato vengono gestiti per suo conto dall’impresa Gestionaria.

La Convenzione 2017 punta a ridurre i tempi di verifica delle responsabilità del sinistro per giungere al risarcimento nei tempi previsti dal Codice delle Assicurazioni.

La verifica delle coperture assicurative viene effettuata esclusivamente attraverso il SIC (Sistema Informatico integrato di Controlli Auto) che controlla l’esistenza della copertura assicurativa delle due imprese coinvolte alla data del sinistro.

Dopo la verifica dei requisiti per la gestione del danno secondo la procedura di risarcimento diretto, la Gestionaria segnala alla Debitrice - attraverso il flusso informatico “denunce/responsabilità” -  l’esistenza di un sinistro rientrante nell’ambito di applicazione della CARD.

Gli articoli 17 e 18 della nuova Convenzione hanno ridotto i tempi a disposizione di intermediario, liquidatore e SARC (Servizio Aziendale di Riferimento per le Convenzioni) per raccogliere e scambiarsi i documenti della pratica.

In caso di sinistro, è quindi molto importante  presentare tempestiva denuncia  in modo che la compagnia possa rapidamente ricostruire eventuali responsabilità, identificare gli elementi di prova e avanzare le pretese risarcitorie.

Come richiedere il risarcimento

In caso di Constatazione Amichevole con firma di entrambi i conducenti (Modulo CAI) è importante compilare tutti i campi del modulo (data, generalità, targhe, descrizione o disegno delle dinamiche del sinistro).

In mancanza di constatazione amichevole per disaccordo tra le parti, è spesso opportuno  richiedere l’intervento di Polizia Municipale, Carabinieri, o Polizia Stradale per effettuare i rilievi.

Ognuno dei due assicurati potrà poi richiedere il risarcimento dei danni alla propria impresa di Assicurazione in qualità di Gestionaria. La denuncia deve essere sottoscritta con firma autografa (l’invio tramite email, senza firma, non è valida) e deve sempre riportare:

  • data, ora e luogo del sinistro
  • targhe dei mezzi coinvolti
  • dinamica del sinistro
  • se è intervenuta l’autorità.

In presenza di testimoni, per acquisire elementi probatori, presenta una dichiarazione testimoniale firmata e corredata dai documenti d'identità e dai codici fiscali dei testimoni.